La terapia cognitiva-costruttivista, approccio di cui ci avvaliamo, deriva dalla terapia cognitivo-comportamentale che è una disciplina scientificamente fondata (la cui validità è suffragata da centinaia di studi) per la diagnosi e la cura in tempi brevi di vari disturbi di origine psicologicain particolare di disturbi d’ansia e dell’umore.
Si basa sul presupposto che vi sia una complessa relazione tra pensieri, emozioni comportamenti (metaforicamente tra testa, cuore e corpo).

La ricerca scientifica, infatti, ha dimostrato che le nostre reazioni emotive e comportamentali sono determinate dal modo in cui interpretiamo le varie  situazioni, quindi dal significato che diamo agli eventi. Ognuno di noi cerca di dare un  senso a ciò che lo circonda. Con il passare del tempo, le varie interpretazioni portano  ad alcuni convincimenti su di sé e sugli altri che possono essere più o meno aderenti  alla realtà e più o meno funzionali al nostro benessere.

La psicoterapia è un percorso che mira ad alleviare la sofferenza emotiva attraverso la consapevolezza dei propri schemi mentali e dei comportamenti controproducenti, guidando la persona verso un cambiamento che le permetta di migliorare la qualità delle relazioni con gli altri e di ritrovare il proprio benessere.

La durata del trattamento è di medio termine: i sintomi generalmente si riducono dopo i primi mesi di trattamento che, a seconda dei casi, si può protrarre al fine di consolidare ed approfondire la consapevolezza di sé raggiunta.

Fondamentale nel nostro approccio è la “relazione paziente-terapeuta” all'interno della quale l'accoglienza, la collaborazione ed un atteggiamento non giudicante sono i presupposti fondamentali per favorire l’apertura e l’accettazione di sé, primo passo verso il raggiungimento del benessere.

 

 

 

 

Venerdì, Marzo 22, 2019

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Back to Top